Ufficiale: Bwin acquista GiocoDigitale

bwin-gioco

Dopo le voci, ecco la conferma. Quella che era una notizia “bomba” ufficiosa adesso è ufficiale, ed e’ destinata a spostare gli equilibri nel mercato italiano del poker online. Bwin acquista Gioco Digitale rilevandone il 100% delle azioni, e permettendo a Bwin Italia di ricollocarsi nel mercato italiano con una quota del 25,5%.

L’accordo fra le parti prevede che gli azionisti di Gioco Digitale conferiscano a Bwin 752.474 azioni di Gioco Digitale – che rappresentano il 56,30% del capitale sociale – in cambio di 2.300.000 azioni bwin. Quest’ultima acquisirà le rimanenti quote azionarie pagando una tranche iniziale di 25.000.000 di € in contanti alla chiusura della transazione, prevista per ottobre 2009. Quindi sarà il turno di un ulteriore stanziamento di 20 milioni in contanti pagabile dopo la presentazione della revisione dei conti 2009 di Gioco Digitale, e infine ulteriori 5 milioni di euro in contanti 18 mesi dopo la chiusura della transazione, sulla base di determinati obiettivi finanziari del 2009.

Insieme ai movimenti di denaro, cambiano anche alcuni assetti societari: Carlo Gualandri, già presidente e fondatore di Gioco Digitale, guiderà le attività italiane di bwin come amministratore delegato e presidente, ed inoltre avrà un ruolo cardine nel gruppo bwin: Gualandri affiancherà infatti Norbert Teufelberger e Manfred Bodner – attualmente co-amministratori delegati del gruppo Bwin – nello sviluppo del prodotto poker e la definizione delle strategie di sviluppo nei mercati regolati e d’imminente regolamentazione in Europa.

Arrivano anche i commenti dei diretti interessati, raccolti da Agipronews. “L’acquisizione di Gioco Digitale ci permette di sfruttare in modo ottimale tutte le opportunità del mercato italiano del gaming online”, è il commento di Norbert Teufelberger, Co-Ceo di Bwin, che prosegue parlando in termini entusiastici della situazione italiana: “È un mercato in grande boom, supportato da una regolamentazione moderna e proattiva”. Parole di stima anche per il neo A.D. di bwin Italia: “Carlo Gualandri farà parte del management team della nostra azienda: in questo modo potremo contare sulla sua grande esperienza imprenditoriale, nello sviluppo e implementazione di prodotti innovativi nei mercati regolamentati”. Entusiasta dell’accordo anche Manfred Bodner, l’altro Co-Ceo di Bwin: “Questo accordo sottolinea il nostro impegno nel più importante mercato dell’Europa continentale. I precedenti investimenti sul nostro brand in Italia, come la sponsorizzazione del Milan, potranno finalmente essere valorizzati al meglio, grazie ai nuovi sviluppi del nostro business in Italia sotto la guida di Carlo Gualandri e del suo team manageriale”.

Dal canto suo, Gualandri non nasconde la soddisfazione: “Siamo contenti di poter far parte di bwin e della sua organizzazione, potendo così continuare il percorso di sviluppo del principale operatore di online gaming italiano. Siamo entusiasti delle nuove opportunità offerte dalle eccellenti piattaforme tecnologiche di bwin, che daranno ai nostri clienti l’accesso al più completo portafoglio di prodotti di gioco disponibili”. Gualandri chiude allargando gli orizzonti: “Ci auguriamo di poter ampliare e replicare il successo che abbiamo avuto in Italia negli altri paesi europei che stanno seguendo l’esempio italiano nella liberalizzazione e regolamentazione del gioco.”
Come accennato inizialmente, l’acquisizione permette all’insieme delle attività di Bwin Italia e Gioco Digitale di posizionarsi ad una quota di mercato del 25,5%, relativamente ai giochi a distanza. Gioco Digitale, prima azienda a partire in Italia con il poker online, offre infatti ai suoi clienti anche scommesse sportive e lotterie istantanee telematiche (“Gratta e Vinci online” e ultimamente anche il “Superenalotto”, ndr), che hanno rappresentato il 6% del fatturato di Gioco Digitale nel primo semestre 2009.

Fonte: Agipronews


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *