Tipologie di giocatori nel poker: il giocatore “Maniac”…

Quante volte ti sarà capitato di intraprendere una partita a poker (online e non) e di imbatterti in avversari piuttosto collerici, aggressivi, che bluffano continuamente e rilanciavano pesantemente a ogni piatto?

Bene (se si può dire così) , hai avuto a che fare con il maniac, il giocatore che nessuno spera di trovare mai al proprio tavolo da gioco!

Ora vediamo come difenderti da questi individui, non rimettendoci, ma magari guadagnandoci!

La cosa principale è mantenere la calma, perché la prima tattica del “maniac” e’ quella di innervosirti per sconcentrarti.

Questo tipo di giocatore e’ fondamentalmente una persona aggressiva, con la mania del rilancio (quasi una malattia) con somme molto cospicue, anche se ha mani deboli o addirittura nulla!

Lo fa, molto spesso, proprio per questo. Sentendosi “debole“, perché privo di buone mani, rilanciando, bluffando e cercando di innervosirti, vuole fare in modo che tu esca dalla partita.

Ora, il fatto di trovarti un “maniac” al tavolo da gioco, forse non è proprio proprio un punto a tuo sfavore, in quanto contribuisce, con i suoi continui rilanci, a ingrassare il piatto!

Per combattere il “maniac” devi fare un lavoro a livello psicologico. Fagli credere che sia lui a condurre il gioco e, quando vinci, fagli credere che la tua sia solo la fortuna del principiante.

Cerca sempre di posizionati vicino a lui, così da controllare meglio il piatto e poter parlare dopo di lui.

Conduci il gioco e impegnati a trovarti nella situazione di heads-up a tuo favore.

Cerca di non lasciarti irritare più di tanto, evitando così di andare in tilt.

In conclusione, hai di fronte un giocatore aggressivo e che bluffa, un giocatore che non ha una buona mano, e dubitando della sua forza tende a rilanciare cospicuamente… Perciò, mettilo in difficoltà andando a vedere spesso e aspettalo al varco con una mano particolarmente forte! E in bocca al lupo!

 


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Emy Camilli

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *