The Rounder – Il Giocatore.

Questa pellicola uscita nel 1998 e firmata dal regista John Dahl, oltre ad avere un cast d’eccezione come J. Turturro, M. Damon, J. Malkovich ecc. etc. , rappresenta per tutti i giocatori di poker moderno una bella storia intrigante che intreccia tinte noir a delle vere e proprie  mani di poker che il regista ha saputo raccontare e catturare in molte sequenze del film cariche di pathos e tensione. The Rounder si apre infatti con una delle sequenze più belle, il protagonista Mike gioca una partita clandestina col suo avversario, in una mano tutta carica di adrenalina e maestria. La storia di questo film ci parla appunto del sogno americano del protagonista Mike che, abbandonando la sua vecchia passione di abilissimo pokerista e giocatore vincente, vuole continuare gli studi di giurisprudenza e, con i soldi accumulati nelle partite vinte al tavolo verde, vuole trasferirsi a Las Vegas con la sua bellissima fidanzata. Il suo sogno non si realizza proprio grazie a una mano persa con Teddy KGB, uno strozzino russo che gestisce un club privato e che causa al protagonista la perdita di ben 30.000$. A questo punto Mike decide di abbandonare il gioco del poker ma sulla sua strada incontra nuovamente un  vecchio amico che, uscito dal carcere dopo aver scontato una condanna, gli chiede di aiutarlo a pagare i suoi vecchi debiti vincendo qualche partita di poker. Mike decide di riprovarci e con “Verme” Lester, il suo amico, decide di giocarsi una partita contro due poliziotti per recuperare una  somma di denaro che proprio il suo amico aveva precedentemente perso. Lester durante una mano viene però scoperto a barare e Mike ,duramente picchiato e pestato , viene privato della vincita e costretto a risarcire tutti i debiti di “Verme” già datosi alla fuga. Mike decide così di cercare aiuti economici a dei vecchi amici tra cui c’è il suo professore  Petrovsky che gli concede un prestito di 10.000$ che Mike si giocherà contro lo strozzino russo Teddy KGB . In un finale conturbante tra il nostro protagonista e Teddy KGB, in cui Mike riuscirà a ripagare tutti i debiti del suo amico Lester, il regista ci mostrerà spesso come il gioco del poker non è solo fortuna ma grande abilità tecnica di questi giocatori e che l’abilità e le strategie nel gioco a volte pagano. Il cineasta americano ci racconta una New York ambientata nei sottosuoli dove i protagonisti oltre a sfidarsi al tavolo non sono dei giocatori viziati e malfamati ma degli abili pokeristi dotati di grande tecnica nel gioco. Questo film contribuirà all’esplosione della moda del Texas Hold’em e il regista si avvarrà anche  della  consulenza  di uno dei giocatori più famosi Johnny Chan per le scene realizzate al tavolo, tanto da farle sembrare reali nella tecnica e nello svolgimento delle singole mani di poker. Possiamo infine dire che questa pellicola verrà considerata all’avanguardia per molti aspetti e acquisirà ancor di più un importanza fondamentale per tutti i giocatori di poker moderno di oggi, comprendendo naturalmente anche tutti i giocatori di poker on line. Questo film non potrà essere annoverato nelle news poker di questo sito visto che la pellicola è datata 1998 ma nelle poker news potremmo sempre parlare di questa pellicola come ancora attuale e al passo coi nostri tempi. Buona visione a tutti!


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

1 Comment

  1. Un film fantastico, me lo fece conoscere un amico all’università nel 2000, a casa nostra organizzavano piccoli tornei settimanali di Texas Hold em, io fino ad allora non sapevo cosa fosse… da lì nasce una passione!!! Ho degli ottimi ricordi legati a questo film anche se sono parecchi anni che non lo rivedo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *