Quando fermarsi nelle session online

Arriva un momento nel quale, anche il giocatore più skillato e capace, si ritrova vittima di sé stesso, di un gioco troppo assiduo e dello stress che deriva dalle mani più complicate. Quello è il momento di fermarsi, smettere di iscriversi ai tornei e evitare come la peste i tavoli cash.

Come ogni sport e attività competitiva, anche il poker necessita infatti una base di preparazione e di benessere, perché possiamo così affrontare le sfide che ci aspettano. Giocare per molto tempo, magari ogni giorno per ore e ore, ci porta a una situazione di stanchezza e riduce la nostra capacità di pensare in modo chiaro e analitico, oltre che le nostre risorse energetiche. Ecco che ci troviamo a sfruttare le nostre carte in modo sbagliato, perdiamo attenzione, finiamo in sbadataggini.

Giocare troppo e continuare a giocare anche quando siamo evidentemente stanchi è un errore che spesso non perdona, che ci porta a compiere assurdità, cadere nelle trappole degli avversari e, oltre alla perdita economica, ci porta a perdere anche passione ed eccitazione nei confronti di questo gioco che amiamo.

Qualsiasi sia la nostra situazione quindi, ascoltiamo sempre i segni della stanchezza e, quando si presentano, staccare la spina non ha mai fatto male a nessuno.

 


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Filippo Carignani

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *