Quali sono i migliori giocatori di poker di tutti i tempi?

Sei un amante del poker e ti sei spesso chiesto chi detiene il titolo di più grande giocatore di poker di tutti i tempi. Sappi che non è facile sceglierne uno solo, perché i fattori da valutare sono tanti. Esatto, non è possibile fornire un solo nome. Nel poker sono tante le caratteristiche da valutare, dalla strategia alla tipologia di gioco (online, torneo, poker cash, live ecc.), dalla somma totale dei soldi vinti alla quantità di braccialetti posseduti. In questo senso, è possibile fare più nomi ma non è possibile trovare un giocatore di spicco rispetto agli altri.

Uno dei primi nomi che vengono in mente in questo discorso è sicuramente quello di Stu Ungar, un giocatore che possiede appieno le qualità di genio e sregolatezza, scomparso prematuramente. Le sue specialità erano il Texas Hold’Em ed il Gin rummy, ed è sicuramente considerato da tutti il più giovane campione di poker di tutti i tempi. L’unico ad aver vinto per tre volte il Main Event delle WSOP, ricevendo sempre per tre volte il titolo di ”Campione del mondo” e nel 2001 è stato introdotto nella Poker Hall of Fame.

Se però si parla solo di numeri, allora il giocatore che ha vinto di più nei tornei è sicuramente Antonio Esfandiari; ti basti sapere che nel 2012 è entrato nella storia delle WSOP vincendo il torneo ”The Big One for One Drop”, col montepremi più alto nella storia del poker sportivo (un milione di dollari).

Doyle Brunson è un altro nome notevole, col soprannome altrettanto notevole: The Legend, uno dei giocatori più longevi della storia.

Phil Hellmouth, invece, è considerato il re dei prestigiosi braccialetti WSOP, dato che è colui che ne detiene il maggior numero grazie alle sue vittorie (ben 12)!

Tom Dwan è un nome più recente, vincitore seriale di mega pot online e live a cash game, anche se non si è ancora fatto valere nei tornei.

Daniel Negreanu è anche celebre, considerato ”l’ambasciatore” del poker, una vera star, vincitore di 6 braccialetti nelle WSOP e di 2 titoli del WPT. La sua difficoltà evidente, però, resta nel cash game.

Infine, è doveroso citare un nome che potrebbe mettere tutti d’accordo, un po’ come Maradona e Pelé nel calcio: Phil Ivey, soprannominato il Tiger Woods del poker. Abile e vincente sia online e live, sia in mtt e cash game. Possiede vari braccialetti WSOP.


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Emy Camilli

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *