Problemi per Ivey, casinò Borgata rivuole i soldi

Grossi problemi per Phil Ivey in rottura con il Borgata per il famoso edge sorting.

La casa da gioco ha infatti ottenuto una sentenza favorevole per il risarcimento di 10,16 milioni di dollari, cifre incredibili che dovrà pagare il Re del poker Phil, assieme alla sua socia Cheung Yin Sun.

Solo poche ore fa, il casinò ha ottenuto l’autorizzazione a procedere nei confronti del povero Phil, che si ritrova così con un debito milionario nei confronti della società.

La somma di 10 milioni, è nata da 4 sessioni di baccarat avvenute tra il 2010 e il 2012, quando Ivey e la sua socia Sun sbancarono il casinò, sfruttando però una tecnica basata su un sottile difetto delle carte da gioco.

Il tribunale ha dato ragione al Borgata che non è però riuscito e riprendere il denaro perduto.

Con la nuova procedura però, il denaro del genio del poker è a rischio e la vittoria, per certi versi legittima, potrebbe dover essere restituita al mittente.

Al momento però Phil Ivey vive a Honk Hong, e non sappiamo se la giustizia USA potrà arrivare fin lì.

Se pensiamo poi ad anni di investimenti e rendite, di sicuro i 10 milioni saranno fruttati, rendendo comunque la vittoria importante per il campione.


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Filippo Carignani

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *