PokerStars ha scelto il suo nuovo testimonial?

Rafa Nadal, il campione del tennis mondiale, sarà il nuovo testimonial di PokerStars? La celebre room americana sembra stia sbarcando sul nascente mercato del poker on line spagnolo e la poker news che circola da qualche giorno riguarda proprio il campione maiorchino. Sembra infatti che Nadal sia stato scelto da PokerStars come ambasciatore, non è ancora ufficiale ma la news poker più che un rumor sembra essere un vero e proprio scoop! Tutto fa pensare ad un’operazione di marketing in grande stile quella organizzata dalla room statunitense che ha scelto la Spagna come la terra promessa da conquistare per il poker on line, mercato che in questa nazione sta già facendo numeri  e fatturati da record. Dopo Gigi Buffon, testimonial per PokerStars in Italia, anche Nadal sembra sia il prossimo ambasciatore di lusso per l’on line spagnolo che, dal 1° giugno, avrà il lasciapassare da parte del regime concessorio iberico; manca solo l’ufficialità ma il connubio sembra sia ormai già fatto tra Rafa e PokerStars e visto i tanti impegni da parte del tennista spagnolo, che tra Giugno e Luglio giocherà i suoi slam più importanti come il Roland Garros e Wimbledon, avrà il massimo della visibilità mediatica e tutto ciò coinciderà perfettamente con l’inaugurazione della nuova esperienza spagnola per PokerStars. Tutto ciò però sembra dover dipendere anche da quella famosa multa comminata dal fisco spagnolo che ha colpito le maggiori room di poker on line colpevoli di aver truffato e frodato il sistema fiscale iberico con reati contestati come evasione fiscale e creazione di attività off-shore illegali: in tutto questo sembra ci sia dentro anche PokerStars che, secondo alcune indiscrezioni, ha ricevuto una multa di 200 milioni di euro da parte del fisco iberico con le conseguenti perdite economiche e l’ennesimo danno d’immagine. Ci sono al momento, secondo alcune voci non ancora confermate, altri siti coinvolti in questa inchiesta come Bwin-Party  e SportingBet ma chi ha fatto investimenti notevoli in Spagna è proprio PokerStars.es che però dovrebbe essere sopravvissuta agli scandali ed in grado di andare avanti. La situazione è ancora preoccupante visto che molti operatori, in attesa di licenze on line da parte del governo spagnolo, dopo le maxi multe e le contestazioni di evasione fiscale hanno ritirato la richiesta lasciando il mercato spagnolo. Da questa parti a quanto pare non si scherza e i controlli sono molto serrati soprattutto per l’intromissione da parte dell’ Oficina de Investigación Contra el Fraude che, per la partenza prevista per il 1° giugno per l’apertura del mercato on line, ha intensificato i controlli spaventando parecchi nuovi operatori!


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *