Pokeristi Sportivi Uniti: raccolta firme del gruppo di Facebook

Una petizione popolare per sbloccare il provvedimento del Viminale che ha bloccato i tornei nei circoli di Poker Sportivo. E’ il primo obiettivo raggiunto nell’incontro di ieri del movimento Pokeristi Sportivi Uniti tenutosi presso la sala Hollywood dell’Hotel Studios di Cologno Monzese. Presenze dalla Lombardia, dalle regioni limitrofe e anche da altre regioni d’Italia, soprattutto dalla Toscana con una teleconferenza via Skype che ha rischiato di mandare in ebollizione il pc sul quale hanno voluto parlare veramente tutti.

“Siamo soddisfatti – esordisce Giangia Marelli, uno dei fondatori e portavoce del movimento Psu – abbiamo raggiunto 9,044 iscritti nel nostro gruppo di Facebook e l’incontro di ieri, oltre a confermare la forza del movimento, ci ha permesso di raggiungere il primo obiettivo che è quello di lanciare una petizione popolare da spedire al Viminale e per conoscenza in copia all’Aams, perchè è da lì che è partito il provvedimento di stop al gioco live”.

Una petizione da realizzare con tutti i crismi che la legge richiede. “Abbiamo stabilito che non ci interessa chi non vorrà dare il documento d’identità accanto alla propria firma di adesione – spiega Marelli – perchè se vogliamo veramente raggiungere l’obiettivo allora dobbiamo seguire le regole alla perfezione e lo dobbiamo fare con trasparenza”. Insomma dare credibilità e peso ad un movimento che ieri sera ha dimostrato di non essere solo virtuale.

Al tavolo c’erano tutti i fondatori del gruppo. Da Marelli stesso, a Francesca Marelli che ha effettuato una serie di interventi legali molto interessanti, quindi Ennio Giorgio Aceto, Fabio Corbani, Gigi Ranieri e con l’aiuto dietro le quinte di Marco ‘Gunter’ Solo e di Sasà, personaggio molto noto nel mondo del poker. “Devo ringraziare tutti in generale ma una nota particolare la devo assolutamente fare per Filippo Antani Giorgi, un ragazzo che è venuto dalla Toscana e che farà sentire tutto il suo peso verso i pokeristi di quella regione per raccogliere centinaia di firme. E poi Giuseppe Trenta arrivato dalla Sicilia e che ha realizzato il sito internet in 24 ore”, spiega Marelli.

Autore: Cesare Antonini

Fonte: Agicops

Per la raccolta firme si può richiedere la copia della petizione madando una mail all’ indirizzo: info@pokeristisportiviuniti.org


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *