Poker online legale?

Arrivano in Italia gli “skill games” i cosiddetti giochi di abilità online, dal poker al tresette, dalla dama al sudoku, che i vari operatori autorizzati potranno far giocare sia in “solitario” o sotto forma di torneo. Dopo un anno e mezzo dal decreto Bersani, l’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (Aams) ha reso noto oggi che è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo del ministro dell’Economia e delle Finanze del 17 settembre 2007, registrato dalla Corte dei Conti l’11 ottobre 2007, con il “regolamento per la disciplina dei giochi di abilità a distanza con vincita in denaro”.

VINCITE E IMPOSTE: Dal decreto reso noto da Aams, emerge, come evidenzia l’agenzia specializzata Agicos, che l’imposta unica per gli skill games sarà del 3%. Il montepremi per i giocatori sarà almeno l’80% della raccolta, mentre il compenso del concessionario è costituito dalla parte rimanente della raccolta, circa il 17%.

SI DOVRA’ AVERE UN CONTO ONLINE: Per partecipare agli skill games bisognerà essere titolare di un conto di gioco, già valido per scommesse ed Gratta e Vinci online, presso uno dei concessionari autorizzati. Saranno i singoli provider a proporre ad Aams gli skill games che intendono proporre al pubblico.

‘BIGLIETTO’ VARIA DA 0,50 A 100 EURO: Il prezzo delle partite varierà da 0,50 euro a 100 euro. Due le modalità di gioco: il solitario (con vincite assegnate in base ai risultati ottenuti rispetto a traguardi predefiniti dal concessionario); il torneo (le vincite sono assegnate sulla base dei risultati ottenuti da ciascun giocatore rispetto agli altri). Sono ammessi confronti diretti o indiretti.

RACCOLTA STIMATA DI 400 MLN ALL’ANNO: Secondo le prime stime, i giocatori degli skill games saranno circa 200 mila con una media pro capite di spesa di 2 mila euro l’anno, che porta ad un giro d’affari di 400 milioni, con un incasso per lo Stato di 12 milioni di euro (imposta unica del 3%).

SI’ AI TORNEI DI POKER TELEMATICI, NO ALLA ROULETTE: Si potrà giocare ai tornei online di poker, ma non alla roulette in quanto non è considerato un gioco di abilità. Tre le categorie di skill games:
– giochi a carattere sportivo o d’azione nei quali è centrale la velocità psicomotoria, che hanno forti somiglianze con molti videogame senza vincite in denaro;
– puzzle games (giochi rompicapo o di strategia) basati su abilità logiche, nei quali è meno critica la velocità di risoluzione, anche se comunque sono caratterizzati dalla presenza di un tempo limite di gioco;
– puzzle games di carattere linguistico, con analogie rispetto ai giochi di enigmistica, ma nei quali è comunque rilevante la componente del tempo.

(da www.ansa.it)


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *