Poker online in calo nel mercato spagnolo

Nonostante la liquidità condivisa con la Francia, che si presumeva avrebbe dato uno slancio notevole al sistema del poker online in terra iberica, il secondo quarter del 2018 ha visto un calo molto pesante che tocca addirittura il 9,4 % in meno rispetto al quadrimestre precedente.

Cifre superiori a quelle del 2017, ma che dimostrano comunque che qualcosa non va nel sistema poker spagnolo, un campanello d’allarme che dovrebbe fare drizzare le orecchie a livello europeo, dato che la tendenza potrebbe diventare comune per le varie piattaforme online che conosciamo.

Il calo è dovuto principalmente al cash game, da sempre pecora nera del mondo online e che registra una diminuzione anche nei paesi dove il settore è comunque cresciuto.

Il cash game dovrebbe riprendere un po’ di vigore proprio grazie alla liquidità condivisa, ma la cosa pare non aver funzionato.

Bisogna però tener conto che stiamo parlando dei principali mesi estivi, estremamente sentiti a livello europo e, in particolare in Spagna, dove difficilmente gli utenti si chiudono in casa a giocare al poker online con le temperatura e la movida che impazza.

Nel volume dei giochi online, il nostro buon poker ricopre comunque una fetta dell’11% del totale. Dati incoraggianti nonostante la contrazione che, speriamo, sia solo dovuta alla calura estiva e alla voglia di uscire per strada.


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Filippo Carignani

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *