Mike Matusow torna a giocare

 

Chi di voi si ricorda di Mike Matusow? L’eclettico e vincente giocatore della poker room Full Tilt Poker è stato uno dei tanti pro a stravincere sui tavoli verdi negli ultimi anni arrivando ad accaparrarsi fino a 8 milioni di dollari nei vari tornei live a cui ha partecipato e vincendo la bellezza di tre braccialetti WSOP! Dopo il black out finanziario della sua poker room però il giocatore americano ha accusato duramente il colpo ed è tornato a giocare nuovamente a poker per cercare di rifarsi una vita soprattutto dal punto di vista economico. Matusow infatti deve ancora riscuotere da FTP un credito di ben 185.000 dollari ma a quanto pare “the mouth” avrebbe anche una pendenza di svariati milioni di dollari per prestiti non ancora restituiti. Da quanto si apprende dalle varie poker news di questi giorni Mike si sarebbe scagliato contro chi lo vorrebbe vedere sul lastrico e contro chi lo ha “gettato sotto un treno” dopo il crack finanziario di FTP: il giocatore americano avrebbe dichiarato che molti ragazzi sfogano la loro rabbia contro di lui come se soltanto lui fosse il vero artefice del buco finanziario della room americana e si sarebbe anche scagliato contro i suoi ex datori di lavoro dicendo che lui era soltanto un giocatore di poker on line che lavorava per la sua azienda e che, essendo stato dipinto come un bad boy, è stato gettato sul lastrico dopo gli scandali finanziari senza nessun motivo. Da quanto si apprende dalle varie news poker di questi giorni “the mouth” è ritornato a giocare e ha partecipato a sorpresa al torneo WSOP di Las Vegas piazzandosi al 222° posto ma andando a premio nell’evento 9 con un buy in di 1.500 dollari; Mike ha affermato però di trovarsi in difficoltà con i giocatori moderni di poker e avrebbe anche detto che ormai tutti oggi sanno giocare a poker e non è facile gestire i momenti di difficoltà. Matusow dallo scorso novembre a marzo di quest’anno avrebbe vinto 125.000 dollari ma anche ammesso di averni persi 75.000 in un solo week end: lo stress è troppo e non è facile per uno che navigava sulla cresta dell’onda vincendo soldi e acquistando fama e che all’improvviso è caduto in disgrazia! Dopo la chiusura di FTP Mike ha perso la bellezza di 185.000 dollari ma la cosa peggiore- a quanto afferma Matusow- sarebbe proprio il fatto di dover tornare a giocare a poker per vivere, rinunciando ad un assegno mensile di FTP che gli avrebbe garantito una dorata pensione!  Attenzione quindi: il bad boy è tornato a giocare!


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *