ISPT: è tutto pronto per l’atteso inizio

 

 

Sembra ormai tutto pronto per il grande progetto di Tapie sull’organizzazione del primo torneo live che si svolgerà al mitico stadio di Wembley a Londra dal 30 Maggio al 6 Giugno; dopo la clamorosa rinuncia della poker room Full Tilt Poker come partner dell’evento sembrava tutto andare a monte ed il partito degli scettici sembrava aumentare, ma alla fine tutto è pronto e, anche se il magnate francese ha clamorosamente fallito l’acquisto della room americana, con un comunicato ufficiale di qualche settimana fa, ha rassicurato tutti sull’inizio del grande evento. Tutti i siti di poker news stanno battendo la notizia che ha qualcosa di sensazionale e di titanico e, anche se con non pochi problemi, il progetto prevede l’iscrizione di almeno 30.000 giocatori con un buy-in on line di 600 euro e con un montepremi che sfiora addirittura i 20 milioni di euro! Tapie si sarebbe addirittura affrettato a comunicare che il torneo prevedrà  anche una tappa in uno degli stadi più belli d’Italia: per ora si pensa al mitico stadio di San Siro ma la news poker non è stata ancora confermata dagli addetti ai lavori. Per quanto riguarda dunque la parte organizzativa dell’ ISPT, sembra che al momento la quota degli iscritti sia di 2119 players ma le previsioni ottimistiche degli organizzatori auspicano un numero molto più ampio di partecipanti che saliranno ad almeno un milione, compresi quelli che si qualificheranno sui vari casinò partner di poker on line. Sulle partnership del torneo si fanno intanto i nomi del gruppo francese Partouche e di una poker room autorizzata dall’Arjel, mentre per quanto riguarda casa nostra nessuno si è fatto ancora avanti a rivelare il nome del sito che garantirà la partecipazione. Il torneo dunque dovrebbe partire col botto ma si prevedono problemi già per quanto riguarda le connessioni all’interno degli impianti che potrebbero causare seri problemi e che sono fondamentali per la riuscita dell’evento mentre un alone di mistero sembra aleggiare sulle quote di partecipazione all’ISPT: gli organizzatori del torneo infatti avevano dall’inizio garantito che la quota d’iscrizione era di 4.500 euro ma sul sito risultava invece una cifra nettamente superiore di 6.000 euro per l’acquisto dei tickets per Londra. A parte le polemiche che di solito accompagnano l’inizio di un grande evento, le date ufficializzate per l’inizio della manifestazione sono state pubblicate sul portale di ISPT che ha comunicato la durata del torneo che sarà di 6 giorni e che si svilupperà nella prima fase (day 1 e day 2) in cui i 30.000 players si sfideranno on line fino ad arrivare ai 3.000 finalisti della seconda fase (day 3) che si sfideranno live sul mitico prato dello stadio inglese. Il tutto sarà seguito da almeno sei televisioni di tutto il mondo a garantire anche una buona copertura mediatica dell’evento.


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *