Il fenomeno dello ‘stacking’

tuanForse ne avrete sentito parlare ultimamente in rete, lo stacking questa nuova mania. Per chi non fosse aggiornato vi forniamo una breve ma precisa descrizione.
Lo stacking è in pratica la ricerca o lo scambio di quote di buy-in per tornei di texas hold’em creata per chi non ha le risorse necessarie per pagarsi un torneo importante oppure per semplicemente vendersi delle quote e quindi sborsare di meno. Per esempio un giocatore semiprofessionista può decidere di vendere per es. il 30% della quota del buy in di un Ipt da 2000+200, se trova i finanziatori poi se andrà a premio chiaramente dovrà rendere il 30% della somma vinta.

Oppure può mettere un annuncio in cui si dichiara di voler comprare delle quote di giocatori, per esempio perchè si crede nelle capacità di un determinato player.

Tutto questo lo si può fare in molti siti web di poker che trovate in rete, ne stanno nascendo a dismisura ed alcuni sono specializzati nello stacking.

I vantaggi di farsi finanziare chiaramente li potete comprendere, gli svantaggi sono che si può essere soggetti a pressione durante il gioco per cercare di vincere.


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pokeropoly.it, il sito italiano per lo staking | Pokerinweb - [...] è il nuovo sito italiano per lo staking (se ne parla qui) dei [...]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *