Gioco cash crolla, preoccupazione per il futuro del poker online

Con una spesa di 9 milioni di euro, il poker online a torneo ha totalizzato dei numeri interessanti nel mese di gennaio.

Un 2019 che si apre con la speranza per il poker online sempre più sotto pressione e in calo nel nostro paese.

Il gioco online ha subito un forte crollo dopo il boom dei primi anni dove è stato un vero fenomeno.

Al giorno d’oggi, nonostante numeri comunque elevati, il nostro hobby preferito sembra soffrire i colpi del web, tra mezzi di svago differenti, e un generale interesse che va scemando nei confronti del poker, sia a livello di attività che di audience televisiva.

Il torneo resta in piedi per la sua versatilità, il basso rischio e la sicurezza di premi elevati.

Soffre invece il cash che affonda ancora, tanto da far pensare prima o poi alla possibile soppressione del poker classico sui portali virtuali.

Il gioco cash non riesce a riprendersi, da sempre fanalino di coda della proposta web, negli ultimi mesi la situazione è degenerata, con numeri davvero bassi e forte difficoltà nel trovare tavoli popolati anche nei portali più noti.

I tornei si salvano in questo 2019 e potrebbero tornare a crescere, per il cash purtroppo, le speranze sono davvero poche


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Filippo Carignani

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *