Full Tilt Poker: le questioni spinose da risolvere con l’AAMS!

Subito dopo la diffusione delle news poker sullo storico accordo tra le due room PokerStars e Full Tilt Poker, parecchie notizie relative alla risoluzione dei pagamenti per tutti i giocatori di FTP si sono diffuse sui principali portali di poker on line; la gestione della situazione è alquanto complicata e si sta cercando di sistemare la vicenda nella maniera più indolore possibile. I paesi interessati alla vicenda sono Italia, Francia, Spagna, Danimarca, Belgio ed Estonia: si stanno avviando delle trattative con enti regolatori di questi paesi e, a quanto si apprende dalle principali poker news che riguardano la situazione italiana, ci sono dei contatti con i vertici dell’AAMS per cercare di arrivare ad una soluzione che accontenti tutti in maniera equa e efficace. Si vocifera anche che si potrebbe arrivare ad una soluzione del pagamento per i giocatori creditori verso Full Tilt Poker tramite un accredito sui conti personali di PokerStars.it; ricordiamo che i fondi sono ancora bloccati ma entro 90 giorni dovranno essere risolti tutti i contenziosi economici relativi ad insolvenze verso creditori. La questione dovrà arrivare ad una conclusione entro tempi strettissimi vista anche la situazione di insolvenza verso i clienti non statunitensi di FTP, che dovranno essere liquidati entro 90 giorni dalla red room; intanto si apprende anche che FTP non potrà più acquisire licenze nei mercati italiani, spagnoli, belgi e danesi; un regolamento molto ferreo impedirà ai giocatori residenti nei paesi come quello italiano di non poter più giocare su FTP, questi paesi avranno una presenza costante da parte della red room di PokerStars nei mercati regolamentati e di cui fanno parte molte nazioni europee. Per le questioni che riguardano strettamente il nostro paese, non tutto è ancora ufficializzato; l’AAMS, che è il nostro ente regolatore, non ha garantito riguardo al trasferimento fondi da una room di un paese estero ad un sito italiano. I players dovranno essere rimborsati e quindi FTP sta cercando con alcune strategie di arrivare ad un punto, il trasferimento fondi non è ancora una strategia possibile visto anche le ultime dichiarazioni dei manager della room americana che hanno confermato le trattative con le autorità competenti italiane per cercare di arrivare ad una conclusione: quella del trasferimento di denaro nell’account di PokerStars però sembra la soluzione più plausibile. Staremo a vedere cosa succederà anche per quanto riguarda questi aspetti molto importanti della vicenda, dopo il raggiungimento di un  accordo che sembrava impossibile, parecchie situazioni spinose dovranno essere risolte ma il peggio sembra essere davvero passato!


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *