Clonie Gowen, la campionessa rimpianta

È da un po’ di tempo che tutti, nel mondo del poker on line, si stanno chiedendo che fine abbia fatto la bellissima ma sfortunata giocatrice che ha stupito il mondo dei tavoli verdi diventando milionaria ma soprattutto una grande campionessa di poker. In questa news poker cercheremo di spiegarvi l’ascesa di una ragazza texana che in breve tempo è riuscita a guadagnarsi rispetto negli ambienti del poker live ma che è disgraziatamente caduta in miseria nonostante il suo talento; stiamo parlando della storia di Clonie Gowen, che merita almeno di essere raccontata nelle pagine di questa poker news. La  campionessa  ha cercato fortuna nel poker ma è stata forse un personaggio un po’ troppo scomodo per qualcuno che ha cercato in tutti i modi di buttarla fuori dalle scene e dalle poker room; la bionda texana non cerca la ribalta per mezzo del poker ma ha vero talento e lo dimostra subito fin dagli esordi, dove diventa presenza fissa nei circuiti dei più famosi poker live e riesce, in tre anni, a vincere niente meno che 1,6 milioni di dollari. Full Tilt Poker le mette gli occhi addosso e l’assume immediatamente come red pro; da qui in poi la vita di Clonie inizierà a cambiare in maniera negativa e definitiva visto che gli scandali del black friday che avrebbero investito di lì a poco la room americana, avrebbe lasciato il segno sulla giocatrice texana. Clonie accusa infatti Full Tilt Poker di aver mancato la promessa di dividere l’1% dei dividendi e inizia a scagliarsi contro gli americani per ottenere i suoi diritti; come sempre accade con i più potenti, la room statunitense cerca di liquidare la faccenda offrendo 250.000 dollari alla texana che giustamente li rimanda al mittente per iniziare una lunga e sfortunata battaglia legale. FTP le dà il benservito e la licenzia e Clonie perde tutti i suoi ricorsi e le cause intentate verso di loro  perdendo di credibilità nel mondo del poker live; oltre al danno la beffa, visto che la texana inizia ad essere additata dagli addetti ai lavori come una mitomane per essersi messa contro una delle poker room più potenti del momento. Ma il tempo cura tutte le ferite come si suol dire e Full Tilt Poker che allora viaggiava a vele spiegate verso il successo e il denaro, non aveva fatto i conti con la storia; gli scandali e le denunce dell’FBI sono storia recente e viene da pensare che la bella Clonie avesse fiutato in anticipo cosa stesse accadendo e di quali scandali si stesse per  macchiare la room statunitense. Comunque, per ora, si sa che la nostra texana è in giro per qualche locale a fare la cameriera per cercare di sbarcare il lunario in qualche modo e l’unica cosa che possiamo dire è di rivedere presto Clonie nei posti dove merita a vincere ancora e a dimostrare di essere ancora una grande campionessa. Grazie Clonie!


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *