Amarillo Slim:in fin di vita la leggenda del poker.

Per tutti gli appassionati di questo gioco affascinante, vecchi e giovani,  Amarillo Slim resta una vera e propria leggenda; incredibile però la notizia che si sta diffondendo da qualche giorno, Thomas Austin Preston jr ,al secolo Amarillo Slim, sarebbe in pericolo di vita. L’ ottantaquattrenne nato a Johnson,nell’ Arkansas, che ha reso celebre il poker fino a portarlo ai livelli di professionismo dei giorni nostri,  ha scosso tutto il mondo dei pokeristi; la notizia sarebbe partita dal giornalista e blogger Kevin Mathers  e avrebbe fatto il giro delle poker news  dei principali siti di poker on line del mondo. Il vecchio Amarillo che con  Doyle Brunson, Stu Ungar e John Moss hanno lasciato un vero e proprio segno nel mondo del poker avrebbe iniziato a girare per i tavoli verdi già nei primi anni ’30 quando, incontrando sulla sua strada due altre leggende del poker come Doyle Brunson e “Sailor” Roberts , avrebbe iniziato la sua attività di scommettitore di eventi sportivi con successo. Dopo il loro incontro i tre leggendari pokeristi  strinsero un legame d’amicizia tanto che i tre loschi  figuri  si aggiravano nelle peggiori bische statunitensi dell’epoca sfidando chiunque al tavolo dimostrando anche una notevole vena di gambler che si rispecchiava soprattutto nel nostro Amarillo Slim che scommetteva praticamente su tutto con ottimi risultati. Amarillo ama definirsi il più grande scommettitore al mondo e nessuno può dargli torto sul suo grande talento che lo lega anche e soprattutto al poker perché è forse grazie a lui che, dai locali malfamati delle contee statunitensi, è diventato vero e proprio fenomeno di massa. Vincitore di quattro braccialetti alle WSOP nelle specialità del Pot Limit Omaha,  No Limit Hold’em  e nel Main Event  la nostra leggenda è stata anche inserita nella Poker Hall of Fame e avrebbe addirittura sfiorato il quinto titolo di campione quando in finale fu battuto da quello che forse oggi è considerato un mostro sacro del poker, Phil Ivey.  “Se non riesci a individuare il pollo al tavolo da gioco nella prima mezz’ora, allora il pollo sei tu”  o “non esiste nessuno che possa dire di vincere sempre, e chiunque lo sostenga o mente o non ha mai giocato a poker” sono due delle sue celebri frasi raccolte nella sua biografia” Amarillo Slim in a World Full of Fat People” uscita non molto tempo fa. Non resta che augurarci di rivedere presto il nostro campione  in buona salute e che magari nella prossima news poker  possa dirvi che il nostro caro vecchio Amarillo è tornato più forte di prima. In bocca al lupo Amarillo!


Related Posts:



Be Sociable, Share!

Scritto da: Pokerinweb

Condividi l'articolo su

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *